guarda te

martedì, 07 12 2010

Au revoir Simone a colori

Le Au Revoir Simone noi le amiamo a priori, quasi più per motivi estetici (nel senso più ampio del termine: dal più basso commento da bar per l'avvenenza delle tre figliole al sublime piacere per la raffinata grazia preraffaelita -e un po' nerd- che emanano suonando le tastiere casio e cantando all'unisono) che per motivi strettamente musicali. E loro, a occhio, lo sanno: tanto che da un po' le loro attività uniscono alla musica sempre una forte componente altra. Per il video di Knight of wands, ad esempio, le tre fanciulle di Williamsburg hanno messo in piedi un video interattivo colorabile (qua in versione non interattiva) che è semplice ma funziona  a meraviglia. E nel mio caso ha anche sortito l'effetto di farmi riprendere in mano il disco, che in certi pomeriggi invernali col cielo monocromo ci sta a meraviglia. Tanto che ti fa venire voglia di avere una tavolozza anche lì.

 

 


 

 

MP3  Au revoir Simone – Knight of wands

lunedì, 22 11 2010

Everybody loves Beautiful Lab

Quei geniacci di Beautiful Lab, dopo la soap opera da cui hanno preso il nome e il travagliato rapporto Berlusconi Fini, l'hanno fatto di nuovo. E stavolta protagonista del video è la (in effetti folle) storia degli ultimi 20 anni di centrosinistra in Italia. Come al solito è impagabile.

venerdì, 15 10 2010

As seen on tv

I minatori cileni in una pratica confezione Playmobil, immaginata dai soliti geniacci di The joy of tech. With hugging action!

mercoledì, 13 10 2010

Cose mai viste, godetevi lo spettacolo

Genova. La carpa Gina predice il 2-2 tra Italia e Serbia, la talpa Ugo: "Sconcertante" e gli ultrà scatenano il caos. Guerriglia sugli spalti e per le strade, uova e vernice rossa contro la sede della Rai e della Caritas. Tra gli arrestati c'è anche l'uomo che ha guidato gli scontri con il volto coperto da un passamontagna con simboli leghisti, si chiamerebbe Michele Santoro, è disoccupato e su di lui pendono 4 denunce penali. La Caritas: "In Serbia ci sono più di 8 milioni di ultrà".
Drammatico incidente stradale in Polonia: collisione tra un portacontainer cipriota, un tir greco, un bus polacco, la nuova Mercedes Cls, la Bmw sei cilindri, il  mini van tuttofare, la nuova SW svedese che frena da sola, decine di bici senza catarifrangenti e centinaia di giovani in fuga dall'Italia: in mare tonnellate di morti. Per gli studenti la colpa è delle Br.
Già avviate le operazioni di soccorso e di controllo della marea umana. La Hunziker: "Mi scappa da ridere".
Sugli elenchi della lista Formigoni le firme dei minatori cileni. I mineros ignari: “Non sono nostre, non trattateci da star”.
Le salme degli alpini arrivate a Ciampino, chiuso l'aeroporto.
Almeno un centinaio di caduti in Afghanistan avrebbero preso il controllo della palazzina. Scatta il blitz del prete anti-camorra vestito da SS, negli scontri muore Solomon Burke. Imbarazzo tra i fedeli.
Il grande successo di 'Benvenuti a Kabul' spinge il progetto verso importanti novità: un sequel con bombe firmato da Bansky. I Simpson "Attentato alla televisione".
Lo zio di Sarah Scazzi al ministro La Russa: "Godetevi lo spettacolo". La replica: "Ma vaffa…nbicchiere! I parenti hanno diritto a qualsiasi bonus famiglia"
Stretta di mano tra Berlusconi e Fini in aeroporto Ciampino, il premier operato alla mano, a riposo due mesi a circa 700 metri di profondità insieme a 33 talebani.
Al ristorante la tradizione batte la crisi, Nobel dell'Economia a Gianfranco Vissani: "Piatti anonimi minaccia al mondo. E la scodella è fuorilegge".
Bocchino: "Può essere il leader del centrodestra".
Al Calciopoli Pride di Napoli sfilano Nesta, Del Piero, Buffon, Tiziano Ferro e Fabrizio Corona. La festa rovinata dai camorristi nazionalisti omofobi.
Google progetta un'autostrada subacquea ad energia eolica e lancia l'auto che si guida da sola: cane in fin di vita per aver investito un tassista. Sciopero della fame da parte della madre del ferito, Pannella si spoglia e lancia libro verso Obama, la moglie lo cancella da Facebook, gli viene l'asma.
Arcivescovo assassinato a Torino, fermato il figlio "Sì, mi sono sniffato le ceneri di papà. Poi ho pregato"
Arrestato in Iran il figlio di Sakineh, insieme alla moglie di Iu Xiaobo sabotava le auto del Manchester United.
Usa, il grande collezionista Michelangelo Panza scopre una balena maratoneta dietro il divano e trasforma la casa in un museo  da 300 milioni.
La Brambilla nuda sul set Disney insieme ai Club Dogo, la controfigura è la sorella incinta di Penelope Cruz. "Siamo le Iene del rap, un segno dei tempi".
Facebook, ai giapponesi il record di solitudine Lucca, parto eccezionale a 84 anni per la nonna di Materazzi durante una rapina.
Suona il telefono: "Carabinieri".
La principessa Leila: "Sniffavo coca sul set insieme a Gianni Morandi. Sono stata fortunata". Fiorello: "Non è roba per me, preferisco il cinema, i live-show, la campagna Internet for Peace e il Nobel per la pace. Meglio un uovo oggi che senza diritti domani".
Roma, scoppia una lite al pranzo tra manager e banchieri, donna in coma per un pugno. Frattini: "Dal 2011 via dalla capitale".
Quanto dura l'amore? Un test lo scopre prima di Manuel Fantoni.
Troppe prostitute? Radiamo al suolo il bosco. Migliaia di alberi abbattuti per "liberare" la zona dal commercio di sesso. Protesta dei camionisti ambientalisti.
Tumori al seno? Radiamo al suolo il seno, arrivano gli "anticorpi armati".
La lampadina accesa di notte mentre un asteroide sfiora la Terra fa ingrassare il comodino. Prandelli: "Cose mai viste"

martedì, 12 10 2010

Il mio eroe del giorno

E' questo simpatico energumeno texano che spunta la sua siepe con un tosaerba attaccato su un bastone:

 

[vedo che il tizio ha un intero canale YouTube con 43 video, in cui sostiene di aver inventato WIndows Vista o propone soluzioni per l'oil spill del golfo del Messico. Quelli magari guardateveli voi]

lunedì, 11 10 2010

Banksy sui muri di Springfield

I tempi in cui le puntate dei Simpson meritavano di essere viste riviste e straviste per la qualità stratosferica della scrittura e per la quantità di battute e frasi memorabili sono ormai lontani, purtroppo. I Simpson di questo decennio raramente sono stati all'altezza di quelli del precedente. Le uniche cose per cui vale la pena vederli sono le ospitate e le cosiddette "couch gag", cioè il siparietto che da vent'anni cambia alla di ogni sigla.

Ieri sera le due cose si sono fuse, e ne è uscita un'intera sigla pensata e diretta da Banksy (mi rifiuto di scrivere una parola in più, se siete attenti lettori di questo blog sapete bene chi è). Il risultato è in linea col personaggio: ironico, dissacrante, geniale.

 

 

Se poi, come me, sapete a memoria tutte le puntate di quando erano la cosa più rivoluzionaria della tv e vi basta un frame per cominciare a ridere, vi consiglio di fare un salto qui.

venerdì, 08 10 2010

Gondry davanti e dietro tutti quanti

Era un po' che non si sentiva parlare di Uffie, starlette electro franco-americana già alla corte dei Justice (cantava in Tthhee Ppaarrttyy sul loro disco d'esordio ). La nostra è appena tornata con un nuovo singolo (di pop gommoso abbastanza innocuo) che sfoggia però un video niente male direttamente ispirato a (per non dire plagiato da) le migliori opere di Michel Gondry (come Come into my world di Kylie Minogue o Let forever be dei Chemical Brothers). Fa sempre un po' paura vedere che le vette toccate dai grandi maestri del videoclip (la trimurti Gondry – Jonze – Cunnigham) restano a parecchi anni di distanza ancora irraggiungibili.

 

giovedì, 30 09 2010

Quello che la televisione italiana non sarà mai

Uno dei conduttori di talk show più famosi d'America (Jimmy Fallon),  una delle pop star globali pù di successo della sua generazione (Justin Timberlake) e uno dei combo più poderosi del suo genere (The Roots) in uno strepitoso medley di classiconi hip-hop che mostra in modo lapalissiano quello che la televisione italiana non sarà mai. A noi al massimo capita Fazio che duetta con Baglioni. Per dire.

giovedì, 26 08 2010

Power is the Beauty is the Power

di

Ve lo ricordate il monologo di Daniele Luttazzi sul tennis femminile, che andrebbe visto a occhi chiusi per godersi i rumorosi e simil-orgasmici spasmi sonori delle giocatrici? Non c'entra niente, e poi lo so che ve lo ricordate.

 

A fornire una prospettiva del tutto differente, esclusivamente visiva e plastica, interviene una suggestiva, oserei dire spettacolare feature pubblicata sul sito del New York Times e diretta dal fotografo/regista Dewey Nicks, in cui alcune delle più note campionesse di questo sport vengono riprese nell'atto di colpire la pallina. In slow motion.

 

Si chiama The Beauty of The Power Game. Imperdibile.

 

venerdì, 20 08 2010

A walk across America

Non esattamente nuovissimo, ma potreste non averlo ancora visto, ed è talmente bello che merita anche la replica. Non servono spiegazioni: spingete play e capirete di cosa si tratta. Se poi volete saperne di più:

- il dietro le quinte di com'è stato fatto (è più complicato di come sembra)

- la Google Map del viaggio

- la canzone che c'è in sottofondo:

 

MP3  Edward Sharpe and the Magnetic Zeros - Home

 

 

[grazie a Checco]

venerdì, 06 08 2010

Probabilmente il più bel video di YouTube di tutti i tempi

La scena di Ezechiele 25:17 di Pulp Fiction ridoppiata allo stile di Topolino e Paperino. GigaLOL.

 

Update: il video è stato rimosso e l'incorporamento disattivato da tutte le copie che ho trovato. Si vede qui, finchè dura.

mercoledì, 16 06 2010

Lost in vabbè

Io lo so che è facilissimo e in qualche misura inevitabile esaltarsi guardando il trailer del nuovo film di Sofia Coppola Somewhere, che sembra il seguito di Lost in translation con la nostra musica al punto giusto (i Phoenix, Casablancas), quella alienazione troppo figa che vorremmo tutti provare (e invece quando ti capita non è proprio uguale), quel tocco di pop (Guitar hero) e di trash (i Telegatti, Valeria Marini) che stavola fa entrare pure il nostro paese sotto la spotlight, e in generale gli sguardi profondi e la serendipità e gli imprevisti che ti cambiano la vita e lo spleen molto molto poetico e il piacere delle piccole cose.

 

Poi però ti soffermi un attimo a pensare e il dubbio che ci stiamo davvero facendo un po' troppo prendere per il culo ti viene, no? Secondo me dovrebbe.

Poi magari il film è bellissimo e al cinema piangeremo tutti come degli agnellini e ci compreremo il DVD edizione deluxe con ore di contenuti extra che non guardaremo mai. Però adesso, dai, non ditemi che sono troppo cinico (perchè non è vero).

Il film negli USA esce a Natale (e chissà quando arriverà qua) (da noi invece esce a Settembre -Venezia?-, grazie a Kekkoz per la info). Mettiamoci comodi.

 

 

 

[il trailer in HQ]

lunedì, 31 05 2010

Offlaga Disco Max è pronto al peggio

Erano mesi che sapevo che sarebbe arrivata, e anche se conosco Max piuttosto bene ero molto curioso di vedere cosa sarebbe venuto fuori nell'episodio di Pronti al Peggio dedicato a Max Collini, voce e parole degli Offlaga Disco Pax. I nostro è protagonista di un episodio della serie Fossifigo, i documentari dedicati al lavoro quotidiano dei musicisti indipendenti nostrani (che, come è noto, non riescono praticamente mai a campare di sola musica) che sono la punta di diamante della produzione dell'eccezionale WtebTv.

Ovviamente l'episodio dedicato a Max (che dismessi i panni dell'evengelizzatore neosensibilista fa l'agente immobiliare) è bellissimo, e rende davvero l'idea di cosa sia la persona dietro al personaggio, e di quanto possa essere naturale, ma anche difficilissimo, conciliare due anime apparentemente così diverse.

Qui sotto la prima parte, la seconda qui.

 

venerdì, 30 04 2010

High Five Etiquette

[spettacolare!]

(via)

martedì, 30 03 2010

Una ragazza che potrei sposare

E' una ragazza che pubblica online un video in cui tiene in equilibrio 15 libri sulla sua testa mentre recita il pi greco fino alle centesima cifra e risolve un cubo di Rubik. Contemporaneamente.

Come commentano su YouTube, sicuramente è brava anche in cucina.

 

martedì, 30 03 2010

più o meno quello che ha detto la tipa dei Knife truccata da seppia ripiena ritirando un premio

Basterebbe poco ad Olof. Una mail a Pitchfork con allegato un mp3 e a malapena un "Ciao sono Olof dei Knife e questo è il mio progetto parallelo industrial/techno/aggiungituungenere". Invece per un anno buono Oni Ayhun su Oni Ayhun Records è stato uno di quei progetti anonimi che eccitano un mondo ristretto di pervertiti techno che corre dietro a sigle ed etichette come EQD, WAX, SQRVB (una di queste sigle non è riconducibile a Shed) e a cosa c'è dietro la maschera rossa di Redshape. Oggi dovrebbe essere abbastanza assodato che Oni Ayhun è in realtà Olof Drejier dei Knife nella sua incarnazione da club berlinese senza voce sotto Creative Commons e se non ci fosse il lato B del terzo vinile OAR a confermarlo dovrebbero fare fede le apparizioni ricoperto di bianco con un clarinetto elettronico autocampionato live al Panorama Bar di, appunto, Berlino. Le classiche indiezine che celebravano i Knife come disco dell'anno e che si sono spese per l'obbrobriosa opera darwiniana ignorano le uscite di Oni Ayhun e non recensiranno certo l'attesissimo e acclamato, sempre in ambito di noi pervertiti, quarto vinile che è una gioia di chimica industriale. Dedicato a NaHCO3 + H+ → Na+ + CO2 + H2O.

 

MP3 Oni Ayhun – OAR 003-B

lunedì, 15 03 2010

Make your own kind of LOST opening credits

YouTube, croce e delizia del fancazzista, è una inesauribile fonte di perdita di tempo per chi guarda i video ma anche per chi, in modo più o meno amatoriale, li produce. L'anno scorso, in occasione del ComiCon, la ABC ha indetto un concorso che invitava i fan di Lost a produrre la loro versione dei titoli di testa della serie, rimontando immagini tratte da essa su un'altra musica e con uno stile diverso. Da allora la rete è invasa da decine di parodie, adattamenti a mash-up che periodicamente fanno il giro di siti e blog di mezzo mondo. La maggior parte sono fatti malino, alcuni sono brillanti e altri sono addirittura geniali per come riconstualizzano sequenze e inquadrature e trasformando la serie sull'isola più misteriosa della televisione in una sit-com, una commedia romantica o un medical drama.

 

Nei mesi io, come sicuramente anche voi, sono incappato in diversi di essi, ma solo recentemente sono entrato nel tunnel così tanto da trovarmi a scandagliare YouTube per non perdermene neanche uno. Questi i miei preferiti:

 

 

Lost meets Baywatch

 

 

 

Lost A-team

 

 

 

Lost – O.C. Style

 

 

Leggi il resto di questo articolo »

lunedì, 08 03 2010

La vita imita le peggiori high-concept rom-com

di

C'è un nuovo servizio in città.
Si chiama idump4u.com: per appena $10 telefonano al vostro partner, lo mollano per voi, registrano la chiamata e la pubblicano su Youtube.
 

Mi piace il tono strafottente con cui non fa il minimo sforzo di addolcire la pillola.

venerdì, 12 02 2010

T-shirt war!

martedì, 02 02 2010

YouTube killed the Gondry star

E’ un problema solo mio o l’ultimo video di Michel Gondry (per Open your heart di Mia Doi Todd), pur essendo un classico video alla Gondry, è un po’ deludente? Non sarà che anni di video virali e filmati user-generated su YouTube e Vimeo, spesso creati da gente con pochi soldi, tanto tempo e (a volte) una buona idea (esattamente come molti dei video del Gondry degli anni d’oro), hanno ormai definitivamente rovinato il terreno per giochini di questo genere?

 

martedì, 12 01 2010

Avatar Hontas

Non so se lo sapevate già (forse avete già visto il trailer ibrido su YouTube): Poca Hontas e Avatar sono fondamentalmente lo stesso film.

 

(via)

 

giovedì, 10 12 2009

Po po po poker face po po poker face

Vocalmente non è niente di particolare, ma la coreografia VINCE.

 

giovedì, 03 12 2009

L’unica band che non fa video per promuovere la musica, ma musica per promuovere i video

Qualcuno se li ricorda gli OK Go? Nel 2006 avevano avuto i loro 15 minuti di celebrità grazie ai coreograficissimi video A million ways (quello dove ballano senza tapis roulant) e Here it goes again (quello dove ballano con i tapis roulant); poi sono scomparsi nel dimenticatoio che la loro anonima musica meritava.

Ora i nostri ci riprovano: in occasione dell'uscita del nuovo disco Of the blue color of the sky (che esce a Gennaio ed è prodotto nientemeno che da Dave Fridmann) è appena stato diffuso il video del singolo WTF?. Ancora una volta un pezzo non proprio immortale (ma meno ruffiano dei vecchi singoli, va detto) con un video assolutamente distintivo, che fa un uso creativo di una tecnologia datata e sembra, ancora una volta, interessare alla band più della musica.

Visto l'impegno che ci mettono, viene da chiedersi se non gli convenga direttamente cambiare mestiere.

 

mercoledì, 02 12 2009

Now you may (wait for it) update your status

di

"I surprised not only my guests, but also Tracy by pulling out my phone and posting on Facebook and Twitter from the altar during out wedding. I had her phone ready in my pocket, so when she asked for it I could hand it to her. No one knew about this except the minister, and myself".

Qui sotto il video, questo è il tweet. (via)

giovedì, 26 11 2009

Il meglio del decennio secondo Paste

Il gioco delle classifiche con il meglio del decennio (una raccolta di quelle di musica o di libri su Large-Hearted Boy) che (forse) sta per concludersi ha già stufato da un po’, lo so.

 

Però le classifiche del giornale musicale americano Paste Magazine (una specie di Mucchio con più folk e niente politica, ammesso che sia possibile immaginare un Mucchio senza politica) sono una fonte di spunti niente male. Per tutto Novembre Paste pubblica una nuova classifica al giorno, di argomento non solo musicale, e il gioco secondo me funziona.

Ci sono le classifiche ovvie come quella del disco (Illinoise di Sufjan Stevens. Boooring.), del film (City of God di Meirelles. E’ davvero così bello? Devo recuperarlo?), del libro (Le fantastiche avventure di Kavalier e Clay, di Michael Chabon. Diavolo, mi manca. Della top 20 ne ho letta solo la metà) o del video (B.O.B degli Outkast. Gondry è solo al secondo posto con Fell in love with a girl, che non è certo tra i suoi migliori. Jonze e Cunningham non arrivano neanche nella top 10, ma mi viene dubbio che il meglio l’abbiano fatto nel decennio scorso).

 

Ma ci sono anche classifiche un po’ più creative, come quelle della colonna sonora (Fratello dove sei? dei Fratelli Cohen. Bella soundtrack ma non sono sicuro sia proprio la migliore), del gadget (ve lo devo dire?, l’iPod. Seguono il Tivo, un navigatore satellitare, la Datacard Vodafone e la Wii. L’iPhone si fa battere pure dal Kindle), del live act (vincono gli Arcade Fire, seguono i Flaming Lips. Io forse avrei invertito, o forse no), della serie tv (prima Arrested Development, seconda The Wire. A me paiono un po’ di pianeti diversi), dello stilista (Marc Jacobs. Vorrei tanto avere un’opinione al riguardo. Ragazze, aiutatemi) e della album cover (Middle Cyclone di Neko Case?? Evidentemente siamo impazziti. Altissima densità di scelte questionabili qui, anche se Animal Collective e Andrew WK al secondo e terzo forse ci stanno).

 

Alla fine, preso con lo spirito giusto, è un buon modo per ripassare gli ultimi anni e cercare di dargli un po’ di prospettiva. Oltre a farsi delle seghe mentali, non è appunto a quello che servono le classifiche?