mercoledì, 11/12/2013

Piccoli social network crescono

di

tapiture logoImpronte digitali alla scoperta di nuovi social network, su radiocitta’fujiko. Con Biljana Prijic, la nostra social media manager ufficiale, che ha sondato followers e amici per comporre una lista di dritte per migliorare le nostre grigie vite e anticipare tendenze future (wow).

 

Copio e incollo la scaletta della trasmissione (come avrete capito Biljana ci crede un casino), e sotto il podcast.

 

 

NewsFlash, una app che fa la rassegna stampa, come Google News, “ma meglio”. Il payoff in italiano “Tutte le ultime notizie in tempo reale.”

 

PrezziBenzina. Gli utenti inseriscono prezzi, puoi ordinare per: costo, distanza, tipo (benza/diesel/gas). Le caratteristiche interessanti sono che 1) sono gli utenti a inserire i prezzi, una roba da filantropi; 2) in collaborazione con 2 diverse associazioni di consumatori. Domande lecite e ciniche: qualcuno ha mai calcolato il costo della benzina usata per raggiungere il distributore dove costa meno? E se un distributore in incognito segnala che un concorrente ha un prezzo più alto di quello vero?

 

Tapiture, il pinterest per ometti, perché pinnare è soprattutto molto femminile. Forse più per caso che per struttura. Autodescrizione “Discover and buy (!) the best of the web. Whether it’s your favorite new meme or an awesome new shirt, Tapiture is a great place to explore the hottest stuff on the Internet.”

 

Depop: l’app/social network che unisce ebay con instagram. Non è di ieri visto che esiste da un paio d’anni, prima si chiamava Garage. Diciamolo: Depop è proprio bello, è funzionale anche perché bello. Autodescrizione “With Depop you can sell your things straight from your phone. (…) Depop is the new way to buy and sell. Open your little shop now.”

 

Quag: il social network utile basato sugli interessi e sulle domande a cui trovare risposta. “Ma Quag in cosa si differenzia da Quora o da Yahoo Answers?”: reinventare l’esistente è più facile che inventarsi qualcosa di nuovo, per risolvere problemi a cui nessuno ha ancora pensato.

 

TimeRepublik: il nuovo baratto, smart. Una banca del tempo potenzialmente mondiale. “ La piattaforma identifica circa 250 talenti, suddivisi in 12 categorie. Tra cui: baby sitter, badanti, artisti, compositori, scultori, attori, musicisti, blogger, pr, fotografi, architetti, storici, psicologi, ingegneri, istruttori di guida, elettricisti, idraulici, dog sitter, dj, wedding planner, insegnanti di yoga e tai chi, guide turistiche, autisti… ” E ancora: “Non ci si misura in base alla migliore offerta economica bensì in base alle capacità che si dimostrano di avere.”

 

Medium: è wordpress, infinitamente bello. Autopresentazione: “What sounds interesting? Follow a few collections so we can customize your reading experience.”

 

Pocket: il web in tasca, smista contenuti presi da siti, social e tutte le altre fonti possibili. “L’app più utile e bella dell’universo”.

 

Un commento a “Piccoli social network crescono”:

  1. Aldo Daghetta ha detto:

    ciao, vi segnalo http://www.etalia.net, una nuova piattaforma per costruire giornali personalizzati sui propri interessi.
    Tutta l’informazione,
    come la vuoi tu.

    Scegli le fonti e gli argomenti.
    Costruisci il tuo giornale ideale.
    Scopri come guadagnare
    grazie al tuo talento.

Commenta

Connect with Facebook