giovedì, 28/04/2011

Hipster Dad

Che gli Holy Ghost! promettessero bene da queste parti l'avevamo intuito a inizio anno, e ora che il loro disco d'esordio licenziato DFA è uscito da un po', non si può che confermare che il duo di Brooklyn pare l'erede più convincente del momento di quella tradizione di pop elettronico ballabile ma con un approccio rock che va dai New Order e arriva fino ai Phoenix e ai Cut Copy. 

 

Il nuovo video, poi, denota che i nostri hanno anche delle idee e non poco senso dell'umorismo: Alex Frankel e Nick Millhiser non compaiono nel video, ma sono invece interpretati dai loro padri, che appesantiti dall'età, infilati in improbabili jeans skinny e Converse e alle prese con le situazioni tipo della vita dell'hipster dei nostri tempi (dal club, al concerto, fino al collasso sul letto con ancora una fetta di pizza in mano) fanno ridere ma anche capire come non vogliamo finire a diventare tra un po' di anni. Forse.

 

2 Commenti a “Hipster Dad”:

  1. plus1gmt scrive:

    volendo fare un po’ di dietrologia, la vera risposta a questo video potrebbe essere la clip di “boys don’t cry” dei cure

  2. plus1gmt scrive:

    Ecco, questo video è la prova che ho fatto bene a chiudere i synth i cantina. Sarei stato molto patetico.

Commenta

Connect with Facebook