martedì, 17/07/2012

La Shell e una lezione su come NON usare i social media

Sei un social media strategist? Hai un prodotto da promuovere online e pensi di usare i social network? Ecco un ottimo esempio di come NON farlo.

Nei giorni scorsi la Shell ha lanciato una campagna online dal titolo Let's go public in cui propone afli utenti di creare la loro pubblicità per la (cattivissima) compagnia petrolifera, in cambio di visibilità e della promessa di avere la propria creazione stampata e usata in una campagna affissioni.

 

Let's Go Public! Ad Contest Gallery

 

 
Here at Shell, we’re committed to online social media. After all, it’s the fuel that lubricates the engines of internet communication.
 
In June, thousands of you demonstrated this by explaining, online, how Arctic energy production will transform the world and possibly provide affordable fuel for several years.
 
Today, we want to take the Arctic Ready message offline, directly to the drivers who benefit from Shell’s performance fuels. That's why we're launching a new campaign (deadline this Thursday!), from which the best ads will be printed and posted in strategic locations worldwide. With your help, we at Shell can tell the world how pumped we are about Arctic energy, and take the Arctic Ready message to Arctic-enthused drivers everywhere. 
 
So take a moment to add your own slogan to our beautiful new collection of images. The next place you see it might be your own rearview mirror. 
 
Because tomorrow is yesterday, accelerated.
 
Let’s go.
 

Negli States, come ovunque, le case petrolifere non godono di molta simpatia; men che meno ora in cui la memoria del distrastroso Oil spill del Golfo del Messico è ancora ben viva. Gli utenti quindi hanno fatto quello che sanno fare meglio: prendere un'idea pigra e un po' stupida (sfruttare lo user-generated content per fare pubblicità a una cosa brutta e cattiva) e hackerarla. Guardate alcune delle submission, sono praticamente tutte di questo tenore:

 

 

 

 

 

 

 

 

E come ciliegina sulla torta: pare che finora alla Shell non se ne sia accorto nessuno:

 

 

 

 

 

Update: come segnala Atrus nei commenti, pare sia un fake. Il che lo rende un po' meno bello, ma solo un po'.

2 Commenti a “La Shell e una lezione su come NON usare i social media”:

  1. [...] per i grandi brand, più esposti alla visibilità del grande pubblico. Esempi come quelli di Shell, di Aurora o di Sony Ericsson dovrebbero essere presi come monito: la gestione dei contenuti e del [...]

Commenta

Connect with Facebook