martedì, 26/05/2009

Non sempre le cose capitano agli altri

di

Certe cose sembra che non ti possano accadere, che non possano accadere a nessuno, men che meno a qualcuno che conosci. Tipo, chessò, finire in una campagna denigratoria del Giornale. E invece, sorpresa, a una mia amica è successo. Sara Pavan, fumettista extraordinaire, che ha fatto molte cose tra cui fondare l’etichetta Ernest,  si è vista sbattere i suoi disegni in prima pagina come esempio di porno per minorenni.
La storia è presto detta: il Giornale non riusciva a trovare abbastanza merda da tirare sul ventilatore della campagna elettorale per le amministrative di Genova e ha provato un po’ a inventarsela. Una biblioteca ha pubblicato, anche in occasione dell’imminente Pride, un bibliografia ragionata su sesso e sentimenti per adolescenti e bambini. Nella parte della bibliografia dedicata ai teenager c’è un link a un sito che, guarda te, parla di sessualità agli adolescenti (questo), nel sito ci sono dei fumetti e nei fumetti si parla, come è facile immaginare, di sesso e si vede pure qualche donna nuda (dopotutto i potenziali utenti dovrebbero aver passato l’età dei cavoli e delle cigogne da un po’).
Occasione ghiotta per il giornalista, visto che con un po’ di fantasia il tutto può essere riassunto in: Fumetti Pornografici: così Genova spiega il sesso ai bambini. Un carpiato da 10.00. Fa ridere (piangere?) poi che il giornalista si lamenti che i disegni non sono mica sexy come quelli di Manara e Magnus.
Un volta tanto potrò esprimere solidarietà personalmente con una vittima della stampa irregimentata.
Per saperne di più qui qui e qui.

8 Commenti a “Non sempre le cose capitano agli altri”:

  1. utente anonimo scrive:

    A me quei fumetti piacciono (e ho girato i link ai miei ex-colleghi che ancora lavorano con gli adolescenti)

    maria sung

  2. utente anonimo scrive:

    Massima solidarietà alla tua amica, tra qualche anno ci capiteremo tutti sul Giornale, ma quei fumetti sono brutti. Di cattivo gusto direbbero alcuni, ma fondamentalmente come dire, inutili?

  3. kontrasto scrive:

    abbè, dài.. stiamo ad ascoltare pure il Giornale adesso!

  4. utente anonimo scrive:

    Veramente il link è presente anche nella versione per bambini.

  5. utente anonimo scrive:

    E Libero? Libero tace? Mi aspetto quanto meno le foto in topless di Sara Pavan, e poi mi metto a votare Berlusconi.

  6. utente anonimo scrive:

    Oddio, che tristezza. Massima solidarietà.

  7. utente anonimo scrive:

    massima solidarietà alla tua amica, però i fumetti sono brutti da fare paura.

Commenta

Connect with Facebook