martedì, 26/08/2008

Something in the wayfarers

 

A suo tempo l'anatema che lanciai da queste pagine contro le Crocs fu, se non utile, quantomeno liberatorio.

 

Se quest'anno avessi voglia di fare lo stesso, non potrei che rallegrarmi per l'imminente fine dell'Estate, che insieme al caldo e alle zanzare si porterà via anche il detestabile revival dei Rayban Wayfarers, gli occhiali da sole goffi e plasticosi pressochè ubiqui in questa Estate 2008.

 

 

 

Usciti direttamente dagli anni '60 (anche se a me inevitabilmente ricordano gli anni '80), i Wayfarers -che danno il peggio di sè quando sono bianchi o di colori brillanti (per non parlare di quelli fluo)- sono dei brutti pezzi di plastica che hanno la rara capacità di sembrare capitati per caso sui nasi dei poveracci che li portano, e che solitamente hanno sborsato dai 100 ai 300 euro per farsi rovinare i connotati e conformarsi alla massa di vippini e starlette che ultimamente ne hanno fatto mostra.

 

I loro difensori (ce ne sono di tutti i tipi: dagli hipster più brooklynofili a semplici modaioli che li hanno visti su TRL) citano Audrey Hepburn e Chole Sevigny; io rispondo con Paris Hilton, Zac Efron, e le peggio divette catodiche di cui sopra, augurandomi che quei pezzacci di plastica facciano presto la fine che meritano coloro che li sfoggiano.

E mi tengo stretti i miei occhialacci a goccia del mercato della Montagnola, comprati per un tozzo di pane a revival ben finito e se Dio vuole mai più tornati di moda. Sperando che l'anno prossimo non sia il turno dei tamarrissimi Shuttershades di Kanye West, altrimenti siamo davvero finiti.

 

39 Commenti a “Something in the wayfarers”:

  1. utente anonimo scrive:

    Sono su una baldoria di wayfarer proprio ora e ho trovato una serie realmente fresca di occhiali da sole di wayfarer. Penso che lei dovrebbe controllarlo fuori da anche! Suo chiamato http://www.houseofsunglasses.com

  2. occhi0rientali scrive:

    #22

    12:10, 27 agosto, 2008

    io gli occhiali bianchi li portavo in tempi non sospetti…..

    e gli Shuttershades sono già di moda quest’anno a parigi e a ibiza

    eazye

    sfiga nera

    …Ehm, veramente sono pure sulle bancarelle a Napoli (e a Madrid) quindi l’invasione è già avvenuta!

  3. utente anonimo scrive:

    Ueh…ma che bella questa discussione!

    Non me n’ero mica accorto!

    : )

    J.

  4. utente anonimo scrive:

    dalla vostra corrispondente sull’isola ‘trendissima’, rimescolo le carte: la forma a goccia spacca, e’ davanti agli occhi e sui nasi di molti, un po’ con la montatura grossa e fluo, ma soprattutto nella versione argentata/specchiata… Questo per dire che mr Iron & Wine sulla spiaggia di Marina di Ravenna il 12 agosto era attualissimo, chi l’avrebbe detto :-)

  5. milkandmint scrive:

    ehi sono ripassata a vedere i commenti e.. BABBA BIA! il #25 mi ha fatto paura.. alla fine sono gusti e sono solo occhiali da sole, calma.. concordo con disconnesso. sono chiacchiere, se non restano tali ci ammazziamo.

  6. utente anonimo scrive:

    A me piacciono…solo neri però!

    Blues Brothers fo’ evvah!

    J.

  7. utente anonimo scrive:

    E ancora una volta hai fatto parlare tutti chi pro chi contro di un argomento inutile come solo tu sai fare – ah ah – ormai hai detto che li compri nè?!

  8. utente anonimo scrive:

    Non si può parlar male dei Wayfarers, sono un classico. Io li amo da sempre, più che altro perchè mi ricordano dei miti del cinema come Audrey Hepburn e i Blues Brothers.

    Lascia che la moda faccia il suo corso, l’anno prossimo i vari “vippini e starlette”, saranno passati ad un altro tipo di occhiali, mentre chi ama veramente i Wayfarers continuerà a metterli. Comunque solo a pochi stanno veramente bene i Rayban di questo modello e a Londra ne ho visti molti di più rispetto ai Shuttershades, che detto tra noi non credo abbiano ragione di esistere.

  9. utente anonimo scrive:

    #24 i i “tempi sospetti” sono già di per sé una gran cosa, poi secondo me corrispondo ad uno “state of mind” non sono definibili….

    cmq ha ragione Inkiostro: “a morte i pinguini”

    e ha pure ragione Lushiano: “sticazzi”

    Eazye

    P.S. cmq, pochi cazzi, il meglio sono gli occhiali da sole che furono di Peggy Guggenheim disegnati da Edward Melcarth

    cfr.

    http://www.townandcountrytravelmag.com/cm/tandctravel/images/FF-Venice-2-1104-fb.jpg

  10. utente anonimo scrive:

    Da felice possidente di Wayfarer, mi trovo d’accordo con Colas: erano super fashion nel 2007, ma secondo me – almeno i neri – sono così belli che alle mode sfuggono persino. Saranno anche la Fiat 500 degli occhiali da sole, ma chi se ne frega? Poi, detto da una che le custodie non le usa per pigrizia e negligenza, non si graffiano mai. Insomma, di solito sono d’accordissimo con i tuoi rant (Dio allontani da noi le Crocs con una piaga X) ma stavolta non capisco…

  11. utente anonimo scrive:

    Capitata su questo blog per caso. Ganzo. Comunque questi occhiali…Bah faranno anche moda…a me sembrano occhiali per bambole…..ma ad ognuno le sue croci. Di brutture in giro se ne vedono parecchie e piu’ sono brutte, volgari o ridicole e piu’ diventano di tendenza…

  12. inkiostro scrive:

    Caro #25, tu sì che mi conosci bene. Sono esattamente la persona che descrivi tu.

    E per dimostrartelo adesso vado a comprare un paio di Wayfarers, perchè ora che ne parlano tutti male indossarli è di nuovo indie. Va bene così?

  13. utente anonimo scrive:

    Qui qualcuno è stato punto sul vivo, noto… :)

    Io non sapevo neanche come si chiamassero quegli occhialacci, mi fanno abbastanza schifo ma ho amici che li hanno e continuano a metterli, e sono i più incazzati di tutti, perchè li vedono in giro su gente con cui non vorrebbero mai essere accomunati. Tutti sono alternativi, tutti sono mainstream, tutti sono indie, tutti sono tutto, ma i gusti sono gusti. E come al solito inkiostro ha ragione.. :)

  14. utente anonimo scrive:

    #25: Vabbè dai, perché prendersela così. Cioè alla fine anche “sticazzi” no?

    disconnesso

  15. utente anonimo scrive:

    Stronzate da gente con la puzzetta sotto il naso le tue.

    Io li acquistai nel 2005, neri, in offerta a 40 euro dall’ottico di paese. (Originali, eh)

    Ogni volta che li metti ricordo la buonanima di Belushi, e non li tolgo mai.

    Fatti condizionare, costringiti sotto la tua controtendenza, controlla cosa va, stai bene attento nello snobbarlo, senza valutarlo, a prescindere. Vai pure da Pull&Bear e H&M, ogni tanto pure da Zara.

    Fottuto illuso.

    Sei come quelli che smettono di comprare i dischi delle band che passano sotto major. E ti faccio questa metafora perchp ti faccio abbastanza intelligente da capire la merda in cui ti sei ficcato.

  16. utente anonimo scrive:

    Mi spiegate quand’è che iniziano esattamente i “tempi sospetti”?

  17. milkandmint scrive:

    A me i wayfarer piacciono da una vita, da quando non riuscivo a trovarli. Mi piacciono da quando li portava mia madre quando ero piccola ’86/’87 e mi piacciono neri come ce li ha Audrey Hepburn e mezzo mondo. Secondo me neri sono sobri e classici. La cosa perfetta per nascondere il mio naso e farlo sembrare piccolo. Ma da quando sono tornati di moda costano per l’esattezza 139 euri, nell’ottica urbinat che vedevo tutte le mattine sbavando. Non ho mai speso tanto per gli occhiali da sole, mi tira sempre il culo. Quindi in realtà non ce li ho, però li voglio. E sono arrivata al punto che con la moda dico “esticazzi se li mettono tutti, se mi piacciono li metto ebbasta”. Sennò non ci mettiamo più niente.

  18. utente anonimo scrive:

    io gli occhiali bianchi li portavo in tempi non sospetti…..

    e gli Shuttershades sono già di moda quest’anno a parigi e a ibiza

    eazye

    sfiga nera

  19. Magent scrive:

    Inkiostro, fai la Cassandra col culo degli altri, se mi passi il francesismo. Dato che tu quando hai un momento libero vai a New York, infatti, sai benissimo che quest’anno gli Shuttershades si vendevano a pacchi da 10 nel tuo amato Village. E quindi sai già che l’anno prossimo si venderanno a pacchi da 20 a Cesenatico.

  20. Disorder79 scrive:

    Ma la persona nella foto in basso a sx è Pete Doherty o qualcun altro, che ne so, Kelly Osbourne?

  21. utente anonimo scrive:

    touchée anch’io: gli occhiali bianchi dell’ultima foto a sinistra non sono ray ban ma gli italianissimi super (mio fratello me li ha regalati rosa… per il mio compleannno quest’anno). lo stesso fratello ha riesumato i miei way farer tartaruga e neri (a me gli occhiali tozzi sono sempre piaciuti).

    gli shuttershades (questi no, proprio no) li ho visti in questi giorni di vacanza a londra: li portava la maggior parte della gente!!

    L.

  22. Frantza scrive:

    Io non ho speso un Euro per i miei Wayfarers….ho ripescato quelli che mia sorella usava quand’era ggggiovane negli anni ’80. :)

  23. utente anonimo scrive:

    sono daccordissimo con colas, i shuttershades si son già visti in giro st’estate addosso a qualcuno, e il prossimo anno saranno tormentone. così come i wayfarers già l’anno scorso si vedevano in giro addosso ai cosiddetti “avanti” e quest’anno li avevano tutti.

    compresi quelli che dicono che fanno le cose prima che vadano di moda e smettono quando diventano commerciali, quando lo fanno/li hanno/lo ascoltano tutti.

    BUH

    ilenia

  24. utente anonimo scrive:

    Hahaha era un po’ che mancava un tuo fashion-rant. Comunque adesso mi farò portare gli shuttershades da un amico che è stato a Miami… voglio vedere quanto ci metto ad ammazzarmi in macchina o a piedi.

    disconnesso

  25. utente anonimo scrive:

    Mio fratello li ha in casa da non so quanti anni. Nel frattempo lui ha messo su famiglia, loro sono rimasti nel cassettino.

    Questa estate li ha portati mia mamma quando le si sono rotti i suoi. Quelli che le starlette indossano sono ancora ripiegabili fino a farli diventare tascabili?

    Me li sono provati, ‘sti benedetti wayfarer, siccome sono cieco avrei bisogno delle lenti graduate ma risparmio la spesa* anche perchè con tutti gli occhiali da sole sembro Ray Charles e per di più godo nel farne un’imitazione pietosa. Insomma, a me gli occhiali da sole non piacciono e tutti mi sembrano un po’ dei pirla quando li portano ma soprattutto sono invidioso per chi può metterseli.

    * a tutti quelli che vivono con gli occhiali aka hanno difetti di vista. Sono arrivato clamorosamente tardi oppure i prezzi degli occhiali da vista sono aumentati in maniera impressionante? E mi riferisco anche alle montature di plastica che il 95% dei lettori ciecati in questo momento sta indossando. Cazzo è plastica perchè costa 100 e passa euro?!

  26. utente anonimo scrive:

    Touché.

    Li ho comprati l’anno scorso quando ancora non erano così di massa, e me li sono goduti più o menoper un anno. Qualcuno mi prendeva in giro (mi chiamavano “Ray Charles”), ma in fondo è normale. Quest’anno li ho dismessi per motivi logistici (mi è peggiorata la vista, e rischiavo di andare a sbattere contro i lampioni), poi di colpo ce li avevano TUTTI, e ne sono stato lieto. Adesso però non riesco più a guardare le mie foto dell’Estate scorsa… :-/

    .doc

  27. utente anonimo scrive:

    Good morning, hypocrite… ;)

    A.

  28. utente anonimo scrive:

    tre anni fa portavo quelli a goccia ma con rigorosa lente a specchio (e poi chiedevo patente e libretto a tutti)

    due anni fa occhiali bianchi da impasticcato, rigorosamente non grossi

    anno scorso niente

    quest’anno volevo gli occhiali da chemical brother (montatura da vista più lenti gialle o arancioni) ma non li ho trovati

    quindi direi che no, i wayfarer negli ultimi tre anni non sono stati alla moda

  29. utente anonimo scrive:

    quelli neri alla blues brothers fan sempre la loro porca figura, eleganti e stilosi al punto giusto. quelli colorati, beh, finché non sono davvero colori improponibili non sono brutti, molto giocosi. molto peggio quelli a goccia, da tamarro di strada.

  30. Pelodia scrive:

    Sono il classico capo d’abbigliamento che visto in foto fra 4 anni porterà a dire “ma cosa cazzo mi mettevo addosso solo 4 anni fa!”

    Anche a me dan da fare.

  31. utente anonimo scrive:

    concordo con il colas, la moda wayfarers e shuttershades e’ un po’ datata, kirsten dunst li portava bianchi lo scorso anno periodo johnny borrell.

    qui sotto i modelli veramente in dell’estate 2008.

    http://www.momist.com/uploaded_images/group-shot-2-741085.JPG

  32. utente anonimo scrive:

    Finalmente qualcuno che lo dice! Questa moda ha rotto davvero le palle! E’ come avere il naso con gli occhiali finti, sembrano davvero una maschera di carnevale. Fa tanto “Vorrei essere un divo con fans e paparazzi da cui nascondermi”…addosso alla gente qualunque fa davvero tristezza..

    Le mode sono sempre discutibili in quanto tali, ed è giusto e onesto scagliarsi contro quelle ridicole..

  33. utente anonimo scrive:

    Quanta verità nelle tue parole..

  34. punch-drunk scrive:

    a me i wayfarers sono sempre piaciuti.

    (per l’ordine, capo, vedo di eseguire a breve)

  35. utente anonimo scrive:

    Bravi, sono classici e belli da sempre, io non ho mai smesso di portarli (versione in osso).

    Il solito inkiostro che fa il fighino facendo l’antifighino.

  36. utente anonimo scrive:

    Li preferisco di gran lunga agli occhiali da sole a goccia (o calabroni, come li chiamavo gia’ nel 1987). _Quelli_ si’ che ricordano gli anni ’80! [Illo]

  37. utente anonimo scrive:

    hey, si può parlare male di tutto ma non dei wayfarers. Sono oltre 15 anni che li porto :)

    http://www.fullo.net/blog/archives/2007/06/19/ho-cambiato-gli-occhiali-da-sole/

  38. utente anonimo scrive:

    sia gli shuttershades che i wayfarers sono parecchio 2007.

    E i primi li porta pure la Ventura!

    colas

Commenta

Connect with Facebook